Nell’ambito del programma europeo  “EaSI – Asse EURES”, nato per favorire l’aumento del livello di occupazione dei cittadini dell’Unione, è stato di recente pubblicato il bando “Your first EURES job”. Per il 2015 l’obiettivo dell’iniziativa sarà quello di aiutare circa 2500 giovani a trovare un impiego in un paese dell’Unione Europea diverso da quello di residenza.

Il bando dispone di un budget di oltre 8 milioni di euro e si propone di offrire servizi personalizzati riguardanti la mobilità professionale, sia ai giovani che ai datori di lavoro che intendono assumere personale all’estero.

I fondi saranno indirizzati verso progetti di larga scala focalizzati sull’inserimento dei giovani al lavoro e sulla somministrazione di percorsi di tirocinio ed apprendistato.

Le agevolazioni verranno erogate sia ai candidati, ad esempio sotto forma di copertura spese per corsi di formazione e spostamenti sul territorio europeo, che alle imprese, tramite incentivi all’inserimento dei lavoratori in azienda.

Possono partecipare al bando tutti i giovani di età compresa tra 18 e 30 anni residenti in un qualsiasi paese dell’Unione Europea, nonché i datori di lavoro con sede in un paese dell’Unione Europea  che offrano contratti di almeno 6 mesi, con una retribuzione e condizioni di lavoro conformi al diritto del lavoro nazionale.

I progetti devono essere realizzati da un consorzio avente ampia copertura geografica, ovvero costituito da almeno 7 organizzazioni stabilite in 7 diversi Paesi ammissibili, di cui almeno 5 devono essere organizzazioni membri o partner della rete EURES. Il consorzio deve garantire inoltre la fornitura di servizi di informazione, di reclutamento, di collocamento e di incontro domanda-offerta almeno nei Paesi del consorzio stesso.

Il contributo europeo potrà coprire fino al 95% dei costi totali dei progetti, che dovranno durare al massimo 24 mesi, con inizio indicativamente a novembre 2015.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 26 giugno 2015. Per maggiori informazioni sarà possibile consultare il sito: http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=629&langId=en&callId=432&furtherCalls=yes