Senza titolo-1In un mercato occupazionale ancora caratterizzato da incertezza e alto tasso di disoccupazione quali sono i principali elementi che complicano la ricerca di un lavoro?

Abbiamo cercato di rispondere a questo quesito attraverso un sondaggio che ha visto la partecipazione di oltre 500 utenti del nostro portalewww.sportellostage.it.

Per nulla banali i risultati, che disegnano come principale freno all’ingresso nel mondo del lavoro la mancanza di esperienza pregressa che viene segnalata da circa il 60% degli intervistati.

In seconda posizione con circa il 15% la scarsa conoscenza di canali adeguati per la ricerca del lavoro.

A seguire, con percentuali minori offerte poco interessanti, troppa burocrazia e l’impossibilità a trasferirsi nella sede della potenziale posizione lavorativa.

L’opinione dei ragazzi interpellati conferma ancora una volta l’importanza dello stage come strumento capace di fornire una prima importante esperienza in azienda e rendere, dunque, un profilo lavorativo maggiormente appetibile.

Marina Verderajme – © Riproduzione riservata

Marina Verderajme è Presidente di ACTL, Associazione di Promozione Sociale, accreditata dalla Regione Lombardia e dalla Regione Siciliana per i servizi per il lavoro e certificata Iso 9001. Opera nel mondo del lavoro e dello stage attraverso www.sportellostage.it e Recruit, società di ricerca e selezione per profili giovani