Senza titolo-1

Lo scorso 24 giugno è stato siglato l’accordo tra la Commissione Europea e il Fondo Europeo per gli Investimenti che permetterà alle microimprese e alle imprese sociali di accedere in modo più agevole ai prestiti di denaro, sempre più spesso necessari per garantirsi un livello accettabile di liquidità. 

Si stima in ben 500 milioni di euro il volume dei prestiti che saranno erogati alle imprese grazie al programma europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI). L’iniziativa nasce dalla fusione di tre programmi, gestiti in modo separato nel periodo tra il 2007 e il 2013: PROGRESS, EURES e Progress Microfinance. Tramite questa iniziativa l’unione Europea intende combattere la disoccupazione, la povertà e l’emarginazione sociale, aiutando in particolar modo le aziende che, in condizioni normali, avrebbero difficoltà ad accedere a finanziamenti.

Non si tratta però di un supporto monetario diretto verso le aziende: il programma EaSI si porrà infatti come garante, grazie ad una copertura di ben 96 milioni di euro per il periodo 2014 – 2020, nei confronti degli istituiti di credito, che così potranno erogare i prestiti alle aziende che ne faranno richiesta. Parallelamente verranno messi a disposizione ulteriori fondi per la concessione di micro finanziamenti (al di sotto dei 25.000 euro) a singoli soggetti come disoccupati, giovani, anziani o chiunque abbia difficoltà a percorrere le vie tradizionali.

Il bando è attivabile presso istituti di credito e banche aderenti all’iniziativa, presenti in tutti i 28 paesi dell’Unione Europea. I requisiti e le procedure di accesso possono cambiare a seconda dell’ente che eroga il prestito. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale della Commissione Europeahttp://goo.gl/zNcDic

Marina Verderajme – © Riproduzione riservata

Marina Verderajme è Presidente di ACTL, Associazione di Promozione Sociale, accreditata dalla Regione Lombardia e dalla Regione Siciliana per i servizi per il lavoro e certificata Iso 9001. Opera nel mondo del lavoro e dello stage attraverso www.sportellostage.it e Recruit, società di ricerca e selezione per profili giovani