Si sta svolgendo in questi giorni, dal 30 Novembre al 11 dicembre 2015, a Parigi la XXI Conferenza delle Parti (COP 21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.
Questa conferenza è organizzata dalla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, un trattato ambientale creato dalla Conferenza sull’Ambiente e sullo Sviluppo delle Nazioni Unite (UNCED). L’obiettivo della conferenza è quello di concludere, per la prima volta in oltre 20 anni di mediazione da parte delle Nazioni Unite, un accordo vincolante e universale sul clima, accettato da tutte le nazioni.
Le imprese possono avere un fondamentale ruolo in questa “battaglia per il clima” in cui i nostri Governi sono impegnati e il progetto Green Jobs vuole proprio agevolare e dare visibilità a tutte le imprese che intendono impegnarsi in tal senso mettendo a disposizione stage rivolti a giovani su temi inerenti la tutela dell’ambiente.
Attraverso il progetto Green Jobs si può accedere gratuitamente a profili selezionati sulla base dei requisiti richiesti e attivare lo stage senza alcun costo.
Tutte le aziende aderenti inoltre saranno citate nella campagna di comunicazione del progetto.
Ad oggi hanno aderito circa 40 aziende con anche più di una posizione di tirocinio offerto.
Tra queste citiamo Novamont SpA, IEFE – Istituto di Economia e Politica dell’Energia e dell’Ambiente (Università Commerciale Luigi Bocconi), Avanzi srl,, Fondazione Parco Tecnologico Padano, Globiz s.r.l., ELSE PROJECT S.R.L.S., JA-YE Italy

Per aderire visita la pagina www.sportellostage.it/greenjobs

Per informazioni:
02 58430691 – Interno 4
greenjobs@sportellostage.it

SportelloStage.it/NEWS – APPRENDISTATO – LAVORO – FORMAZIONE – © Riproduzione riservata