Fse_Completo_CMYB_CS6 copia

CORSO GRATUITO PROFESSIONALIZZANTE PER PIZZAIOLI:

“Mani in pasta”

Dote Unica Lavoro P.O.R. F.S.E 2014-2020 (Asse I – Occupazione – Azioni 8.5.1 – 8.5.5) Decreto Della UO Mercato Del Lavoro N. 11834 Del 23 Dicembre 2015 E SS.MM.II

Iniziativa realizzata con il sostegno finanziario dell’Unione Europea e del Fondo Sociale Europeo.

Dettagli corso:

  • Durata: 86 ore
  • Calendario e orario lezioni:
  • 20, 21, 22, 23, 26, 27, 28 settembre  con orario: 18.30 – 22.30
  • 29, 30 settembre; 3, 4, 5, 6, 7, 10, 11, 12 ottobre  con orario: 17.00 – 22.00
  • 13, 14 ottobre con orario: 18.30 – 22.30

Data Inizio: 20/09/2016
Posti disponibili: indicativamente 15
Sedi corso: ACTL Milano, Via Gaetana Agnesi 3; Viale Monza 83
La partecipazione è gratuita. Verrà rilasciato un attestato di frequenza finale a fronte del raggiungimento del 100% del monte ore totale


Descrizione corso:

Il percorso formativo ha una valenza fortemente professionalizzante e fornisce fondamentali conoscenze e abilità per diventare pizzaiolo a tutti gli effetti.
Oltre a una parte teorica dedicata, fra l’altro, alla conoscenza di farine, lieviti e macchinari, il corso si caratterizza per una forte parte pratica che verrà svolta in laboratori attrezzati, forniti di tutti gli strumenti e ingredienti necessari alla preparazione di pizze.
Gli allievi avranno modo di affrontare e cimentarsi subito nell’arte della pizza, seguiti in ogni passo dai loro istruttori: preparazione dell’impasto, confezionamento delle palline, farciture varie e cottura nei forni.
All’interno del percorso tutti i corsisti potranno conseguire l’attestato HACCP (che sostituisce il vecchio libretto sanitario), indispensabile per poter iniziare a lavorare da subito una volta terminato il corso.
Il corso consentirà di imparare un mestiere appassionante, che non conosce crisi e che è sempre più richiesto.

Per questo percorso ACTL si avvale dei professionisti di Scuola Arte Bianca

 

Nel dettaglio verrà affrontato il seguente programma:

  • La storia della pizza (4 ore – teoria)
  • Le diverse tipologie di farine (4 ore – teoria)
  • I lieviti commerciali chimici e biologici (4 ore – teoria)
  • I lieviti naturali (4 ore – teoria)
  • Disciplinare della Pizza S.T.G. napoletana; le produzioni tipiche regionali (4 ore – teoria)
  • I diversi macchinari e la cottura (4 ore – teoria)
  • La semola di grano duro (4 ore – teoria)
  • Produzione pizza in teglia/trancio (5 ore – pratica)
  • Rinfresco impasto del giorno prima (5 ore – pratica)
  • Impasto diretto e indiretto per pizza classica (5 ore – pratica)
  • Impasto indiretto pizza classica con biga (5 ore – pratica)
  • Lavorazione delle palline e produzione di pizze; preparazione poolish (5 ore – pratica)
  • Impasto indiretto pizza classica con poolish (5 ore – pratica)
  • Lavorazione delle palline e produzione di pizze (5 ore – pratica)
  • Impasto indiretto pizza S.T.G. napoletana (5 ore – pratica)
  • Impasto diretto per pizza metro/pala (5 ore – pratica)
  • Produzione artigianale di pasta fresca/pasta all’uovo (5 ore – pratica)
  • Personal branding (4 ore – teoria)
  • H.a.c.c.p.  (ex libretto sanitario) (4 ore – teoria)


Requisiti dei destinatari:

I destinatari devono essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • essere residenti o domiciliati in Regione Lombardia.
  • avere più di 30 anni
  • essere inoccupati o disoccupati da più di 12 mesi ai sensi del d.lgs n. 150/2015
  • essere in condizione di regolarità sul territorio nazionale
  • Non avere in corso la frequenza di percorsi di istruzione, di istruzione e formazione professionale ovvero terziari universitari e non o tirocini extra-curriculari

E’ necessario, inoltre, informare ACTL nel caso in cui l’interessato sia in una delle seguenti situazioni, per richiedere documentazione integrativa specifica:

  • Invalido civile/appartenente alle categorie protette
  • Disoccupato in mobilità
  • Percettore di indennità di disoccupazione/mobilità/invalidità o di altro tipo
  • Aver già svolto il percorso di Dote Unica Lavoro
  • Se con P.IVA chiusa o inattiva

 

Selezioni:
Inviare una e-mail entro e non oltre il 05/09/2016 all’indirizzo dotegaranzia@actl.it con oggetto: CANDIDATURA CORSO GRATUITO PROFESSIONALIZZANTE PER PIZZAIOLI “MANI IN PASTA” – OVER 30 ed allegare la seguente documentazione:

  • CV in formato europeo aggiornato
  • fotocopia fronte retro della carta d’identità in corso di validità
  • fotocopia del codice fiscale
  • fotocopia del permesso di soggiorno (o permesso scaduto con ricevuta di rinnovo) per cittadini extracomunitari
  • autodichiarazione compilata e firmata del possesso dei requisiti (clicca QUI per scaricarlo)
  • CERTIFICATO STORICO DELLE COB  (mod. c2 storico) e ATTESTATO STATO OCCUPAZIONALE rilasciato dal Centro per l’impiego lombardo di Competenza

 

 Documentazione Titolo di Studio:

  1. Se conseguito in Italia: copia o Autocertificazione.
  2. Se conseguito all’estero: Copia del titolo di studio e dichiarazione di valore se ottenuto in Paese extra UE o copia del titolo di studio e traduzione asseverata se ottenuto in Paese UE (cfr. circolare regionale Prot.E1.2010.0539654 del 24/06/2010.)

Non sono accettate eventuali dichiarazioni di valore rilasciate dalle rappresentanze straniere in Italia. Coloro che hanno conseguito titolo di studio negli Stati membri della Unione Europea, dello Spazio Economico Europeo e nella Confederazione Svizzera possono presentare la sola traduzione asseverata.

 

Criteri di Selezione:

  • Ordine cronologico di ricevimento delle candidature
  • Screening preliminare delle domande pervenute in base alla completezza della documentazione inviata
  • Colloqui telefonici
  • Eventuali colloqui individuali o di gruppo c/o ACTL di Milano

 

L’istruttoria e la valutazione sarà effettuata da una Commissione appositamente costituita da ACTL, che valuterà le candidature a suo insindacabile giudizio.

La partecipazione gratuita al corso è subordinata all’iscrizione al bando Dote Unica Lavoro.
L’iscrizione al bando Dote Unica Lavoro sarà subordinata alla possibilità di effettuare l’inserimento del candidato nella fascia di svantaggio che i requisiti dichiarati fanno presupporre. Quanto sopra all’atto della validazione dei requisiti stessi da parte dei sistemi informatici di Regione Lombardia 

dote