Costo del lavoro: in Italia la metà è imputabile al cuneo fiscale

È un monito, quello di ridurre il più possibile il cuneo fiscale, già lanciato più volte sia da associazioni di categoria e sindacati che da organizzazioni mondiali, come l’OCSE. Ma a quanto ammonta in Italia e cosa si intende per cuneo fiscale?

Sostanzialmente si tratta della somma di tutte le imposte, dirette e indirette, che gravando su datori di lavoro e dipendenti, incidono sul totale del costo del lavoro, ovvero quanto un lavoratore costa ad un’azienda.

Le ultime rilevazioni dell’Eurostat hanno segnalato un aumento del costo del lavoro nell’Eurozona dell’1,6% e dell’1,7% nell’Unione europea nel quarto trimestre del 2016, contro i +1,5% e +2,2% registrati lo stesso periodo dell’anno precedente.

Punto a favore del nostro Paese è che nel corso dello scorso anno non si sono rilevati aumenti ma una variazione nulla, anche se un peggioramento rispetto allo stesso trimestre del 2015 c’è stato. A dicembre 2015 il costo del lavoro in Italia era diminuito dello 0,9%.

Il dato preoccupante, però, è che nel nostro Paese circa la metà del costo del lavoro (il 47,8% per il lavoratore medio italiano nel 2016) è rappresentato proprio dal cuneo fiscale (47,8% per un lavoratore single senza figli e al 38,6% nelle famiglie monoreddito con due figli).

Eppure, ridurre il peso del cuneo fiscale sul costo del lavoro avrebbe numerosi vantaggi. Già un anno fa la UIL spiegò che abbassandolo di sei punti percentuali, garantirebbe un risparmio di circa 1.440 euro l’anno su stipendi annui di 24 mila euro. Su questa linea si inserisce il numero uno di Confindustria Vincenzo Boccia, che ha recentemente indicato il taglio del costo del lavoro come il principale strumento per ridurre la disoccupazione giovanile.

By | 2017-06-01T15:12:30+00:00 27, 05, 2017|News|

About the Author:

Marina Verderajme
Marina Verderajme Giornalista Direttore di jobfarm.it news si occupa da oltre 15 anni di formazione lavoro risorse umane. Dirige SportelloStage.it partner di Recruit srl agenzia di intermediazione e Ems societa consulenza hr