Industria 4.0: quali saranno le tecnologie abilitanti?

La tecnologia sarà nei prossimi anni sempre più protagonista nelle scelte di business delle aziende, lo conferma la ricerca presentata nel corso del Gartner Symposium/ITxpo 2017 di Orlando, dalla nota società di consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo dell’Information Technology, sulla base della quale è stata stilata una top 10 dei trend tecnologici che avranno il maggior impatto per le imprese e organizzazioni per il 2018.

Assoluta protagonista della rivoluzione digitale, fino almeno il 2020, sarà l’intelligenza artificiale, con: il sistema “AI Foundation” che, con la sua capacità di auto-apprendere e di agire in modo autonomo, consentirà di migliorare le proprie capacità decisionali, darà al cliente una migliore user experience e porterà a ripensare i modelli di business.

Fondamentali anche le Intelligent Apps & Analytics, applicazioni intelligenti e in grado di apprendere.

Tra i principali trend tecnologici nel 2018 vanno sicuramente segnalati:

  • il digital Twin, un gemello digitale, una rappresentazione virtuale, del mondo reale di un prodotto o di un sistema il cui utilizzo potrebbe essere esteso a nuovi ambiti come quello medico;
  • il cloud to edge o edge computing, una tipologia di ICT che prevede l’elaborazione dati, la raccolta di contenuti e la loro distribuzione in prossimità dell’utente finale o della fonte dei dati;
  • le piattaforme di conversazione uomo-macchina evolute;
  • la realtà virtuale e la realtà aumentata cambieranno il modo in cui le persone interagiscono con il mondo digitale convergendo nella “Mixed reality”, un’esperienza immersiva che unisce le funzionalità di queste due tecnologie;
  • la blockchain, tecnologia che promette di migliorare i modelli operativi dell’industria, ottimizzando le transazioni lungo la supply chain, nella gestione e verifica delle identità degli utenti, nell’amministrazione e così via;
  • Continuous Adaptive Risk & Trust (CARTA) un sistema di sicurezza migliorato che consente di intervenire in tempo reale all’attacco. L’approccio CARTA prevede il superamento delle barriere tra i team della sicurezza e quelli operativi, aiutati dai tool DevOps.
By |2018-04-03T09:04:45+00:0004, 11, 2017|News|

About the Author:

Simone Pivotto
Simone Pivotto si occupa per ACTL di marketing e comunicazione. Da sempre appassionato di nuovi media, opera come formatore in ambito social media marketing. Coniuga il mondo del digital con quello delle risorse umane lavorando all’inserimento dei profili più giovani nel mondo delle professioni digitali.