Unioncamere Lombardia: produzione cresce, stagna occupazione

Svolta congiunturale positiva per la produzione industriale lombarda (+0,4%), dopo la lieve flessione dello scorso trimestre. Su base annua la crescita della produzione accelera al 3,2% (crescita media dei primi tre trimestri), decisamente superiore al +1,3 del 2016. Sono i dati emersi dall’analisi congiunturale di Unioncamere Lombardia per il terzo trimestre 2017.

In ripresa anche gli ordini (+1,6% congiunturale l’interno e +2,0% l’estero) e il fatturato (+1,3%). Anche l’artigianato consegue un risultato positivo, con un incremento congiunturale dei livelli produttivi dello 0,6% e una crescita media dei primi tre trimestri del 2,4%.

In questo contesto l’occupazione, che reagisce in ritardo rispetto alle dinamiche produttive, presenta saldi entrate-uscite prossimi allo zero. In calo il ricorso alla CIG.

Le aspettative per il prossimo trimestre per la domanda sia interna che estera sono in miglioramento, come anche le aspettative per l’occupazione. Flettono leggermente le aspettative sulla produzione, ma rimanendo ampiamente in area positiva. Anche gli imprenditori artigiani sono ottimisti per il prossimo trimestre con aspettative in miglioramento per tutti gli indicatori. L’indagine ha riguardato un campione di più di 2.800 aziende manifatturiere, suddivise in imprese industriali (oltre 1.600 imprese) e artigiane (quasi 1.200 imprese).

L’indice della produzione industriale, sale a quota 107,2 (dato destagionalizzato, base anno 2010=100) a 6 punti percentuali dal massimo pre-crisi pari a 113,2 registrato nel 2007. Per le aziende artigiane l’indice della produzione è a quota 96,4 (dato destagionalizzato, base anno 2010=100), rimanendo ancora sotto quota 100.

By | 2017-11-11T19:38:35+00:00 11, 11, 2017|News|

About the Author:

Simone Pivotto

Simone Pivotto si occupa per ACTL di marketing e comunicazione. Da sempre appassionato di nuovi media, opera come formatore in ambito social media marketing. Coniuga il mondo del digital con quello delle risorse umane lavorando all’inserimento dei profili più giovani nel mondo delle professioni digitali.